Acustica Architettonica – XIV

Concludiamo quindi questa serie di articoli sulla spiegazione delle principali funzionalità di EASE, programma di acustica architettonica previsionale.   Aura AURA è un tool che si basa sempre sull’analisi Ray Tracing ma con un diverso algoritmo di calcolo, più potente rispetto a quello precedentemente visto ma che richiede anche una macchina di calcolo con specifiche … Continua a leggere Acustica Architettonica – XIV

Acustica Architettonica – XIII

Continuiamo con l'analisi delle potenzialità del software di simulazione acustica architettonica AFMG EASE.   Analisi Approfondita Attraverso le sedute inserite nel progetto è poi possibile analizzare più in dettaglio il tipo di audio che c’è in quel determinato punto medio (fig. 36). Fig. 36 In figura 36 un esempio della finestra di dialogo ad identificare … Continua a leggere Acustica Architettonica – XIII

Acustica Architettonica – XII

Introduzione EASE Analizziamo ora le principali caratteristiche di un software di simulazione acustica, in questo caso AFMG EASE uno dei software più completi e compatibili con sorgenti reali, adatto sia per simulazioni acustiche architettoniche di ambienti chiusi che aperti, in grado di eseguire simulazioni in Mirror Image (Sorgenti Virtuali) e Ray Tracing nativo, a scelta … Continua a leggere Acustica Architettonica – XII

Acustica Architettonica – XI

Ecogramma o Spettrografo, Reflettogramma ed Istogramma L'Ecogramma (fig. 1) non è altro che la rappresentazione grafica (tramite software) dell'andamento temporale della pressione sonora (generalmente campionata ogni 1 ms), data dalla risposta all'impulso come visto anche negli articoli precedenti e di cui riporto un esempio grafico in figura 2, dal quale è possibile ricavare tutti gli … Continua a leggere Acustica Architettonica – XI

Acustica Architettonica – X

Strumentazione e Condizioni di Misura La normativa ISO 3382 definisce come visto a partire dal precedente articolo le normative per la corretta misura del tempo di riverberazione in ambienti chiusi, ma anche la strumentazione e tipologie di misura da adottare. Sono comunque criteri generali che possono essere adattati alla specificità della situazione che si deve … Continua a leggere Acustica Architettonica – X

Acustica Architettonica – IX

Metodo della Radiosità Analizziamo ora l'ultimo dei tre metodi utilizzati per le simulazione acustiche architettoniche, il Metodo della Radiosità. Il modello a Sorgenti Virtuali e Ray Tracing come detto nel precedente articolo considerano sempre come base un tipo di riflessione speculare, e poi tramite algoritmi paralleli di calcolo, elaborano virtualmente una possibile riflessione diffusa, con … Continua a leggere Acustica Architettonica – IX

Acustica Architettonica – VII

Test a Vocabolario Nell'articolo precedente abbiamo accennato ai metodi utilizzati come test per campionare una media di persone nel definire i vari indici per l'intelligibilità del parlato. Esistono molti test, ma quello più affidabile in quanto più sperimentato ed utilizzato sia in Europa che in Italia è il Test a Vocabolario. Si basa sul dettato … Continua a leggere Acustica Architettonica – VII

Acustica Architettonica – VIII

Modelli di Simulazione Acustica (Software) Ad oggi il calcolo puramente teorico di come il suono si sviluppa all'interno di un ambiente è del tutto superato, ci si avvale di appositi software di simulazione acustica, in questo caso Acustica Architettonica (es. EASE, RAMSETE), che si differenziano da quelli di Acustica Edilizia (es. ACUSTICA, utile per prevedere … Continua a leggere Acustica Architettonica – VIII

Acustica Architettonica – VI

Comfort Acustico in ambienti destinati all'ascolto della parola Qualsiasi ambiente si consideri quindi non solo le sale da concerto, la corretta comprensione del parlato è un indice di rilevanza per quando riguarda il comfort acustico. Vista la complessità delle interazioni tra percezione sonora e la diversa natura degli eventi sonori, risulta impossibile individuare un singolo … Continua a leggere Acustica Architettonica – VI

Acustica Architettonica – V

Nitidezza La Nitidezza è un parametro direttamente correlato alle prime riflessioni, e secondo Cremer, non è importante considerare i dettagli della risposta all'impulso della sala oltre il tempo Tst = 2 √V dove V è il volume della sala, questo perchè l'orecchio integra tutta la parte precedente del segnale. Le prime riflessioni sono determinanti per … Continua a leggere Acustica Architettonica – V